Home » Senza categoria » Guida alla programmazione del matrimonio in 20 film cult!

Guida alla programmazione del matrimonio in 20 film cult!

Senza categoria On Giu 13th, 2019 122 0

Vi trovate alle prese con i preparativi del vostro matrimonio? Nessuna paura: non c’è situazione che non sia stata già affrontata in un film! Abbiamo preso ispirazione da 20 pellicole per fare il punto della situazione su aspetti pratici dell’organizzazione dell’evento, per aiutarvi e per sdrammatizzare, naturalmente!

 

  1. Essere certe di aver scelto lo sposo giusto, per non ritrovarci ad essere rapite da un Dustin Hoffman come ne Il Laureato.
  2. Ricordatevi che non sempre un abito spettacolare è sinonimo di “lieto fine”, Carrie Bradshow di Sex & the City insegna, quindi, meglio non strafare!
  3. Amate lo stile senza fronzoli? Lasciatevi ispirare dalla Claire Danes di Romeo + Giulietta. Quel suo abito semplice, con la fila di bottoncini frontali, lo scollo a v e la gonna svasata anni ’50, è adatto sia per le giovanissime sia per chi ha superato gli Anta…
  4. Indecise tra l’abito a sirena e quello a palloncino? Schieratevi dalla parte di Anne Hathaway o di Kate Hudson ne La mia miglior nemica: comunque, “cadrete” in piedi!
  5. Ok il romanticismo ma ricordiamoci sempre che “il troppo stroppia”. Persino Julia Robert in Fiori d’Accaio
  6. Amate i capelli raccolti? Lasciatevi ispirare da Drew Barrymore in Cinderella – La Leggenda di un amore, su come raccogliere le ciocche e fermarle con spille di perle e punti luce…
  7. Alla prova dell’abito portate con voi un’amica fidata, che abbia gusti affini ai vostri e che sia schietta, per evitare di ritrovarvi in situazioni spiacevoli come quella in Bridesmaid.
  8. Non imponete diktat sull’outfit degli invitati (come accade per le damigelle in 27 volte in bianco) ma lasciate che le scelte di amici e parenti siano dettate dal buon gusto, anche perchè non tutti possono permettersi di investire su un nuovo look per ogni matrimonio.
  9. Non avete troppo tempo da dedicare ai preparativi delle nozze? Rivolgetevi a un wedding planner ma che sia un fidato professionista, come la Jennifer Lopez di Prima o poi mi sposo;
  10. Gli invitati: stilate una lista oggettiva e siate “spietati” nei tagli come lo Steve Martin nel remake de Il padre della sposa;
  11. Al largo gli ex, soprattutto se gelosi: non vorrete mica fare la fine de La sposa in Kill Bill;
  12. La vostra è una famiglia allargata? Guardatevi The Big Wedding e fatevi una risata!
  13. Non siate gelose se il vostro futuro marito ha scelto la sua migliore amica come testimone. Il matrimonio del mio migliore amico insegna che alla fine è Cameron Diaz a salire all’altare.
  14. Ricordatevi di chiedere agli Ospiti se hanno esigenze alimentari particolari. Vorrete mica offrire l’agnello come piatto alternativo ai vegetariani come ne Il mio grosso, grasso, matrimonio greco?
  15. Al bando le torte faraoniche a La Sirenetta: meglio qualcosa di poco arzigogolato, che invogli gli invitati a fare il bis.
  16. Attenzione all’assegnazione dei posti ai tavoli. Se avete invitati stranieri, fate in modo che siedano vicino a qualcuno che parla inglese. Ed evitate di “accoppiare” invitati ed ex. Nessuno vuole sentirsi come Hugh Grant in 4 matrimoni e un funerale.
  17. Sognate allestimenti floreali scenografici? Lasciatevi ispirare dalle nozze di Twilight e, se non vi sposate in chiesa, sfruttate pergolati naturali, senza che dobbiate investire un patrimonio.
  18. Ok, non siete Maria Antonietta cui è dedicato l’omonimo film ma studiate per bene la playlist e il brano che aprirà le danze, quella che verrà immortalata e rimarrà negli annali.
  19. Non avete amici che, come in Love Actually, organizzano un concerto a sorpresa per voi? Sorprendete lo stesso i vostri invitati con musica dal vivo, magari quando meno se lo aspettano!
  20. Avete in programma un matrimonio in campagna con budget ridotto? Ricreate le atmosfere di Mamma mia!, dove barattoli di vetro si trasformano in lanterne per decorare la tavola a lume di candela ma anche un pergolato…

 

 

 

Leave Your Comment

Your name *

Your website

Comment *

*

* Required Field